venerdì 13 giugno 2014

Nella casa delle fate l'estate si vive così...



E viene il tempo

       che gli uccelli si sposano:

       l'usignolo,l'allodola

       il passero e lo scricciolo

       il pettirosso e il merlo.

       Canti e canti

       s'intrecciano nel cielo

       gli alberi si vestono di fiori,

       e volano le api

       in sciami d'oro.

      Quando scende la sera

      i gatti

     neri bianchi rossi e grigi

    fanno il concerto

    della primavera.

                            E. Brachers












"E' molto semplice:non si vede bene che col cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi."















.....ed è verso sera che le rose si sussurrano parole d'amore...







Buona notte...

Cristina

12 commenti:

  1. La casa delle fate !!!! Che posto magico , speciale , credo che vederlo una volta e innamorarsi sia un attimo !!!! Spero di poterci venire presto Cri , ma qui i giorni passano veloci e pieni di impegni......Hai fatto delle foto bellissime...e immagino che nella realtà tutto sia come in un sogno . Ti voglio bene tesoro....Tantissimi bacioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao piccina! Ma certo che ci verrai, ed anche presto, Paola ci aspetta! Nell'attesa di accompagnarti dove volano le fate, ti abbraccio fortissimo... Ti voglio benissimo...

      Elimina
  2. che bello...un posto magico!complimenti per le foto e per tutto...buon we simona:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Simona, buon fine settimana a te. Ti auguro un po' di fresco, qui da noi c'è un bel venticello...!!! Tantissimi baci..,

      Elimina
  3. Dove potrebbero abitare le fate se non li?!!!! Un posto magico e meravigliose le foto...
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Francesca, buon lunedì! Ti garantisco che ci abitano proprio delle fate... Ti abbraccio fortissimo, a presto... e grazie per la visita!

      Elimina
  4. Il piccolo principe...quella fiaba Cri dovremmo tenerla sul comodino come la Bibbia...:)...come stai ...io sono reduce di una settimana feroce, ma ne sono venuta fuori ancora viva e da domani, grazie al cielo, riprendo in mano il mio povero blogghino. Ti voglio tanto bene Fata Cri e sogno il momento che ci troveremo a fare chiacchierine e crocettine insieme mangiando dolcetti e bevendo tisanine...io lo so che accadrà...:))...ti abbraccio
    Gabriella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai, grandissima fata Gabry, la mia fatina Paola, proprietaria della casa delle fate è un'appassionata collezionista di libri del Piccolo Principe, penso ne possieda più di un centinaio, alcuni dei quali regalati da me. Inoltre, in diverse occasioni, le ho ricamato e regalato dei brani tratti da questo capolavoro di poesia... Vedi gli animi affini si cercano e si trovano, infine... Seppur lontane e con tante diverse esperienze, poi ci si raccoglie intorno ad una stessa emozione, piuttosto che ad uno stesso sogno... Certo mia cara, dolcissima, insostituibile fata, certo che ci ritroveremo con il nostro pezzettino di lino in mano ed un aghino infilato in un po' di filo rosa, con una tisana di Mirtilla che ci allieterà il palato e l'anima, anche con la fatina Paola, che, appena la mamma di Mirtilla si riprenderà, andremo insieme a trovare... La prossima volta ci sarai anche tu. Ti abbraccio forte e ti voglio un mondo di bene...

      Elimina
  5. Risposte
    1. Grazie mia cara! Tantissimi baci...

      Elimina
  6. Prima di averla visitata, la casa delle fate ,me la immaginavo proprio così. E' bellissima in primavera. Non c'erano tanti fiori quando siamo andati, ti ricordi come pioveva? Anche la poesia è veramente adatta a descriverne l'incanto. Un bacione cara Cri e un abbraccio forte forte.
    Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mamma come pioveva... Ma poi è uscito il sole, perché la, nella casa delle date c'è sempre il sole... Buon week end, dolce Saretta, tantissimi baci...

      Elimina